Live

Konzerte 2017

07.10.2017
Location: Kulturbunker - Köln
Bands: Pyogenesis, Divine:Zero, Mortal Peril, Atrium Noctis uvm.
____________

 

> vergangene Konzerte <

New CD

In Memoriam Moriendi.mp3
RIP I
Night Before
RIP II
First Day In Hell
Azazel
Ikarus
RIP III 
Spuren eines Wolfes.mp3
RIP IV
Home.mp3
Eternal Gardens
Bonus Video Clip: Spuren eines Wolfes

 

Visit us @

Medienentwicklung Christoph Abels

Reviews

Magazin: Through the Blackhole (Italien)

ATRIUM NOCTIS – “Home”

Written by Giulio De Gaetano


Atrium Noctis Home


Parafrasando il titolo dell’album, il black metal è di “casa” per i tedeschi Atrium Noctis, formatisi nel lontano 2002 ma con all’attivo solo tre dischi, distanziati parecchio nel corso degli anni. Tuttavia la loro non è una dedizione al genere né nella sua matrice più violenta e blasfema degli esordi, né nella sua derivazione melodica, bensì una summa di entrambe le componenti con un vizio di forma folk che ne rende di sicuro interesse l’ascolto.

Gli arrangiamenti classici, mescolati ai sapori folk riescono a creare un connubio di misticismo e malinconia che deflagrano in brani come “In memoriam moriendi”, “Spuren Eines Wolfes” o nei quasi dieci minuti di “First Day In Hell”, brani comunque caratterizzati da una carica black che ricorda costantemente le origini della band teutonica. Il supporto delle clean vocals aggiunge una componente ancor più drammatica all’impeto esecutivo, spezzando le urla feroci che lacerano lo spettro sonoro. Curioso e ben amalgamato al contesto anche la sequenza di brani denominati “RIP”, variazioni strumentali su temi scritti da Beethoven.

Gli Atrium Noctis, pur fornendo una prova non pienamente originale ma nemmeno derivativa, costruiscono con Home un disco di sicuro valore. L’elemento negativo, come nella maggior parte dei prodotti similari, risiede nella produzione, scarna come quelle dei primi anni ’90, ma i tempi sono cambiati e il gruppo teutonico non suona nemmeno il black primordiale dei Mayhem per cui non è giustificato. Miglioramenti devono essere portati alle voci maschili e alle tastiere che necessiterebbero (oltre ad un mixing più adeguato) una scrittura più dedita alle atmosfere e orchestrazioni che a vezzi di protagonismo.

Immergetevi nelle dodici tracce di Home e seguite i sussurri disperati che provengono dalle ombre.



Tracklist
1 In Memoriam Moriendi
2 RIP I
3 Night Before
4 RIP II
5 First Day In Hell
6 Azazel
7 Ikarus
8 RIP III
9 Spuren Eines Wolfes
10 RIP IV
11 Home
12 Eternal Gardens

RANK: 7/10

 


 

 
<< Start < Prev 1 2 3 4 5 Next > End >>

Page 1 of 5

Discography